Indicizzato

Corte Costituzionale Ordinanza 309, 1986

Dati identificativi

Autorità giurisdizionale
Corte Costituzionale
Sezione autorità giurisdizionale
Sezione unica
Sede
Sede unica
Anno
1986
Tipo di provvedimento
Ordinanza
Num. identificativo
309
Lingua
Italiano
Data generale
1986-12-31
Data deposito/pubblicazione
1986-12-31
Data dell'udienza in cui è stato assunto
1986-12-19
Numero RG
Inserisci
Materia
Inserisci
Parti
Inserisci
Fonte
Corte Costituzionale - www.cortecostituzionale.it

Testo Ordinanza


LA CORTE COSTITUZIONALE

composta dai signori:
Presidente: prof. Antonio LA PERGOLA;
Giudici: prof. Virgilio ANDRIOLI, prof. Giuseppe FERRARI, dott.
Francesco SAJA, prof. Giovanni CONSO, prof. Aldo CORASANITI, prof.
Giuseppe BORZELLINO, dott. Francesco GRECO, prof. Gabriele
PESCATORE, avv. Ugo SPAGNOLI, prof. Francesco Paolo CASAVOLA,
prof. Antonio BALDASSARRE, prof. Vincenzo CAIANIELLO.

ha pronunciato la seguente

ORDINANZA

nei giudizi di legittimità costituzionale degli artt. 12, lett. e),
e 13 del d.P.R. 29 settembre 1973, n. 597 (Istituzione e disciplina
dell'imposta sul reddito delle persone fisiche), promossi con le
seguenti ordinanze:
1) ordinanza emessa il 23 luglio 1983 dalla Commissione
tributaria di primo grado di Rimini sul ricorso proposto da Torri
Giorgio iscritta al n. 798 del registro ordinanze 1984 e pubblicata
nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica n. 294 dell'anno 1984;
2) ordinanza emessa il 25 gennaio 1985 dalla Commissione
Tributaria Centrale sul ricorso proposto
dall'Intendenza di Finanza di Roma contro Iezzi Emanuele, iscritta al
n. 760 del registro ordinanze 1985 e pubblicata nella Gazzetta
Ufficiale della Repubblica n. 4, 1ª s.s. dell'anno 1986;
Visti l'atto di costituzione di Iezzi Emanuele nonché gli atti di
intervento del Presidente del Consiglio dei Ministri;
Udito nella camera di consiglio del 9 dicembre 1986 il Giudice
relatore Gabriele Pescatore;
Ritenuto che con le ordinanze indicate in epigrafe è stata
sollevata questione di legittimità costituzionale degli artt. 12,
lett. e) e 13 d.P.R. 29 settembre 1973, n. 597 (Istituzione e
disciplina dell'imposta sul reddito delle persone fisiche), sotto il
profilo che essi - rispettivamente - assoggettando a tassazione anche
le indennità di buonuscita erogate dall'E.N.P.A.S. e determinando il
relativo meccanismo impositivo, contrasterebbero con gli artt. 3, 38,
53 e 76 Cost.;
Considerato che le ordinanze sollevano questioni analoghe e che i
giudizi vanno riuniti;
che, successivamente alla proposizione di dette questioni di
legittimità costituzionale le norme impugnate sono state modificate
dalla l. 26 settembre 1985, n. 482 (Modificazioni del trattamento
tributario delle indennità di fine rapporto e dei capitali
corrisposti in dipendenza di contratti di assicurazione sulla vita),
dichiarata parzialmente illegittima con sentenza 7 luglio 1986, n.
178;
che, pertanto, è necessario un riesame della rilevanza della
questione proposta da parte dei giudici a quibus alla stregua dello
jus superveniens;


per questi motivi
LA CORTE COSTITUZIONALE
ordina la restituzione degli atti alla Commissione tributaria di
secondo grado di Perugia, perché riesamini alla stregua dello jus
superveniens la rilevanza della questione sollevata con le ordinanze
in epigrafe.
Così deciso in Roma, in camera di consiglio, nella sede della
Corte costituzionale, Palazzo della Consulta il 19 dicembre 1986.
Il Presidente: LA PERGOLA
Il redattore: PESCATORE
Depositata in cancelleria il 31 dicembre 1986.
Il direttore della cancelleria: VITALE

Spiegazione Ordinanza

Inserisci